LA PAROLA RIVELATA
- Home - - Chi siamo - - W.M. Branham - - E. Frank - - Diretta Krefeld - - Streaming - - Diretta Zurigo - - Photogallery -

NAVIGAZIONE


Interviste
Libri e Opuscoli
Meditazioni
Raccolta Canti
Riassunto Riunioni
Riunioni Predicatori
Sermoni Audio
Sermoni Video
Studi Biblici
Trasmissioni Televisive
William Branham


RICERCA

Cerca:





 

 

Dettagli



> L'Intercessore (MED08)

L’intercessore

Nel quarto capitolo del Libro di Zaccaria, egli vide la Chiesa rappresentata da un candelabro tutto d’oro. Spinto dallo Spirito di Dio, egli scrisse negli ultimi due versetti del secondo capitolo e nel terzo capitolo molti pensieri preziosi. In primo luogo egli mette in rilievo l’elezione: “E l'Eterno prenderà possesso di Giuda come sua eredità nella terra santa e sceglierà ancora Gerusalemme” (Zaccaria 2:12). Quale meravigliosa promessa! Siamo gli eletti di Dio del Nuovo Patto. In molti passi dell’Antico e del Nuovo Testamento, questa realtà viene messa in rilievo in modo speciale. In 1. Cronache 28 sta scritto che in primo luogo Dio scelse Israele d’infra tutti i popoli; secondo, che Egli scelse la tribù di Giuda d’infra le dodici tribù; terzo, che Egli scelse la casa di Iesse in mezzo a tante altre famiglie; quarto, che Dio scelse il più giovane di tutti i figli, e questi fu elevato sul trono reale del Signore come re. Elezione su tutta la linea! Nella parola in Zaccaria 2:12 viene rivolta la parola a Giuda come parte dell’Eterno nella terra santa. Giuda ritorna nella terra santa, Dio ne prende possesso come Suo popolo e sceglie di nuovo Gerusalemme! Poi, subito dopo, sta scritto: “Ogni carne stia in silenzio davanti all'Eterno, perché egli si è destato dalla sua santa dimora” (Zaccaria 2:13). Stabiliremo subito perché ogni carne deve fare silenzio quando Dio parla e quando Egli fa conoscere l’elezione ai Suoi. Subito dopo, il nemico si mette in cammino per accusare: “Poi mi fece vedere il sommo sacerdote Giosuè, che stava ritto davanti all'angelo dell'Eterno, e Satana che stava alla sua destra per accusarlo” (Zaccaria 3:1).

Non è strano che l’accusa avvenne nella presenza del Signore, mentre Giosuè era in servizio? Immaginiamoci quanto segue: Zaccaria vede in una visione il sommo sacerdote Giosuè stare in piedi davanti all’angelo dell’Eterno. Sente Satana che sta alla destra di Giosuè e che lo accusa. Ma non finisce qui, perché il Signore stesso, difende Giosuè: «L'Eterno disse a Satana: “Ti sgridi l'Eterno, o Satana! Sì, l'Eterno che ha scelto Gerusalemme ti sgridi!”» (Zaccaria 3:2). Come nei giorni di Giobbe e del sommo sacerdote Giosuè, così anche oggi Satana sembra infiltrarsi sempre nel culto dei credenti. Ma anche se parla direttamente attraverso qualcuno e desidera accusare i redenti, la giustificazione di Dio in Cristo Gesù sta però al di sopra di ogni accusa del maligno. Il Signore dice per bocca di Paolo: “Chi accuserà gli eletti di Dio? Dio è colui che li giustifica. Chi li condannerà? Cristo Gesù è colui che è morto e, ancor più, è risuscitato, è alla destra di Dio e anche intercede per noi” (Romani 8:33-34). Il Signore ci ha eletti e porterà a compimento l’opera Sua in noi.

Un giorno, l’accusatore dei fratelli sarà gettato sulla terra (Apocalisse 12:7-12) dopo che la schiera dei vincitori sarà stata rapita. Il Signore continua dicendo in Zaccaria 3:2: “Non è forse costui un tizzone strappato dal fuoco?” L’accusa era giustificata, ma non dal punto di vista divino. Giosuè stava là badando al suo compito. In quell’occasione Satana voleva eliminarlo. Il Signore gli ordinò di tacere. Ancora oggi il Signore ordina a tutti di tacere, di battersi il petto e di esaminarsi alla luce di Dio. Ciò che viene poi detto suona come l’annuncio, il più meraviglioso dell’Evangelo: «L'angelo disse a quelli che gli stavano davanti: “Levategli di dosso le vesti sudicie!”» (Zaccaria 3:4). Ciò però non era tutto: da quel momento Satana, l’accusatore di cose non commesse, dovette ritirarsi. Poi il Signore continuò dicendo a Giosuè: “Guarda, io ti ho tolto di dosso la tua iniquità e ti ho rivestito di abiti magnifici”. (Zaccaria 3:4). Certamente Satana non poté stare a vedere come questo uomo di Dio fu vestito di abiti magnifici. Secondo la Parola di Dio il Signore avrà una Chiesa senza macchia né ruga, lavata nel sangue dell’Agnello e vestita del vestito della Sposa, del vestito bianco, la giustizia dataci da Dio. Tuttavia, ci viene detto anche di Miriam che lei era bianca come neve: ma… era lebbrosa! Non poteva tacere e così portò tutto il popolo d’Israele in ribellione contro Mosè (Numeri 12). Anche oggi, molti sono proprio bianchi, come Miriam. Ma c’è una schiera di sacerdoti che parla con Dio, che intercede presso Dio, avendo dinanzi agli occhi il sangue dell’Agnello e che volge lo sguardo al Golgota. È la schiera dei redenti vestita di candide vesti bianche, ed è a questa schiera che vogliamo appartenere. Dio desidera che tacciamo in ciò che Egli tace, e che parliamo di ciò che Egli ha detto. Paolo, spinto dallo Spirito, ordinò alle donne di tacere e disse: “Perché non è loro permesso di parlare, ma devono essere sottomesse, come dice anche la legge.” (1 Corinzi 14:34). C’è il “Così dice il Signore” in queste parole di Paolo. Non è stato loro vietato di pregare o di profetizzare. Che tutte le sorelle possano riconoscere che il fratello Branham, come profeta di Dio, in questo tempo di parità di diritti e di emancipazione, dovette dire la stessa cosa, non perché ciò lo avrebbe fatto divertire, ma in base ad una visione e sotto la continua ispirazione dello Spirito Santo. Lo fece con amore e per amore, danneggiando sé stesso ed il suo ministero, per aiutare altre persone. Vogliamo metterci dalla parte di Dio e non essere portavoce dell’accusatore. Colui che intercede in un vero servizio sacerdotale si tiene realmente dalla parte di Dio, il quale porterà a compimento il Suo piano di salvezza.

Disponibilità:


Visualizzazioni:






Richiedilo gratuitamente



Indietro  



 

NOVITA'



Bucarest (Romania) 23.06.2019

Predicazione video Ewald Frank


Disponibilità:

NOVITA'



Pitesti (Romania) 22.06.2019

Predicazione video Ewald Frank


Disponibilità:



 





Collegamenti:

 

Freie-Volksmission

Missione Popolare Libera

Freie Volksmission Zürich

www.misia.sk

www.mcsw.org.za

www.evanghelia.ro

Assemblea Cugir Romania

www.v-evangelie.info

Eglise d'Abijan (Costa D'Avorio)

 

 

COMUNITA' CRISTIANA
Via Aldo Moro,18
Piazza Armerina (EN)


Numero visite dal 29-09-2005:

contatore per sito

 

© La Parola Rivelata